Agents of SHIELD MCU: tutti i riferimenti ai film Marvel

Nel lontano 2013, Agents of SHIELD è diventata la prima serie Marvel a far parte del MCU. La ABC e la Marvel iniziarono a lavorare al progetto dopo il successo di The Avengers, riportando in vita Phil Coulson e creando una squadra eterogenea di agenti dello SHIELD. Con il passare delle stagioni, lo show ha continuato a muoversi nella stessa direzione della saga cinematografica, aggiungendo molti collegamenti al mondo del cinema. Qualcuno più evidente, qualcuno meno. Un fan degli Avengers, o presunto tale, dovrebbe farsi il favore di guardare questa serie. Un esperimento ben riuscito che ci ha fatto capire che a volte, facendo attenzione ai dettagli, grande e piccolo schermo possono servirsi a vicenda.

Bene, quanto c’è del MCU in Agents of SHIELD? Sarebbe più semplice iniziare col dire l’unica cosa che non c’è: gli Avengers.

Nel primo episodio della serie, quando Maria Hill recluta il giovane Grant Ward nella squadra, gli spiega cosa sta accadendo:

Sta cambiando tutto. Una volta le persone andavano a dormire pensando che la cosa più assurda fosse un miliardario che volava in una tuta di metallo, poi gli alieni hanno invaso New York. A mandarli via ci hanno pensato un mostro verde gigante arrabbiato, un eroe in costume risorto dagli anni quaranta e un Dio.

Questa è tutta la filosofia di Agents of SHIELD. Mentre nei film gli eroi salvano il mondo, gli agenti dello SHIELD si occupano delle persone, vivono la paura della diversità e il terrore del cambiamento in prima persona. Sono le fondamenta su cui gli Avengers lavorano.

Agents of SHIELD MCU: i personaggi

Con il passare delle stagioni, molti sono stati i personaggi dei film ad apparire nella serie. Coulson, che è stato definito il “volto più riconoscibile dell’universo Marvel“, è solo l’icona del crossover.

Phil Coulson e lo SHIELD

PHIL COULSON venne trafitto dallo scettro di Loki in The Avengers. Successivamente fu lo stesso Nick Fury in persona a riportarlo in vita, con il misterioso progetto T.A.H.I.T.I. che verrà rivelato nel corso degli episodi. L’agente è la colonna portante della serie e il capo della squadra. La fine della prima stagione, è un vero e proprio crossover con Captain America: the Winter Soldier, gli eventi del film e della serie avvengono in contemporanea. Al team viene rivelato che Nick Fury è morto, anche se Coulson non ne è convinto. Difatti, in seguito, Fury si rivela in segreto all’agente e lo informa della caduta dello SHIELD. A quel punto, dovendo fingersi morto, lascia Coulson a comando dell’organizzazione e gli ordina di ricostruirla senza dare nell’occhio.

agents of shield mcu
Phil Coulson in Agents of SHIELD

Tutta la squadra si sposta in una base segreta e continua ad operare nell’ombra: ora Coulson è a capo dello SHIELD.


NICK FURY appare nella serie in alcune occasioni, e ancora più spesso viene nominato. Ha una linea telefonica segreta con il team, e indirizza a distanza le missioni della squadra.


Anche MARIA HILL appare più volte nella serie, e in particolar modo, nei primi episodi aiuta Coulson ad assemblare la squadra. Oltre a Fury, e a pochi altri, è a conoscenza dei dettagli sulla morte di Coulson, che non possono essere rivelati. Ancora per poco.


PEGGY CARTER appare in dei flashback su alcune tecnologie dello SHIELD, messe in sicurezza da lei stessa in precedenza. Nello stesso contesto, la donna viene spesso nominata quando la squadra ha a che fare con strumenti dell’epoca.


L’AGENTE TYLER, prima di apparire nella serie, aveva già avuto un ruolo in The Avengers.


JASPER SITWELL lavorò con Coulson in Thor e in The Avengers, in seguito è apparso nella serie più di una volta.

Altri personaggi

DUM DUM DUGAN e JIM MORITA avevano fatto la loro apparizione in Captain America, e difatti hanno ripreso i loro ruoli anche nella serie Agent Carter, ambientata successivamente. Anche loro prendono parte a dei flashback legati al passato, cruciali per lo svolgersi della trama nei nostri giorni.


Il DOTTOR LIST era uno scienziato della divisione scientifica dello SHIELD, segretamente infiltrato dell’HYDRA. Ha fatto la sua prima apparizione alla fine di The Winter Soldier, per poi riapparire con un ruolo decisivo in Age of Ultron. In queste circostanze, indirizza gli esperimenti sui gemelli Wanda e Pietro Maximoff. Successivamente, il dottor List ottiene un ruolo fondamentale in alcuni episodi della serie.


MATTHEW ELLIS è il presidente degli Stati Uniti all’interno del MCU. In accordo con i film, è apparso in quanto tale anche in Agents of SHIELD.


GIDEON MALICK è un fanatico dell’HYDRA che ha esordito in The Avengers. Nella serie è stato coinvolto in numerosi episodi cercando, tanto per cambiare, di dare potere all’HYDRA. Tagli una testa e bla bla bla, lo sappiamo tutti.


AUDREY NATHAN è una violoncellista, interesse amoroso di Coulson. Nei film Marvel viene spesso nominata, nonostante non appaia mai, Pepper Potts sembra la più interessata alla relazione tra i due. Dopo vari riferimenti anche nella serie, alla fine Audrey appare nello show. Coulson decide di farsi da parte e di mandare avanti la squadra, facendo continuare a credere alla donna che sia ancora morto.

Personaggi non umani

LADY SIF è una fedele amica di Thor, apparsa nei primi due film della trilogia. La cultura asgardiana è presente in modo massiccio nella serie, e i riferimenti a Thor, a Loki e a Asgard stessa sono moltissimi. Forse l’universo di Thor è il più nominato e presente nello show. Sif appare personalmente in alcuni episodi di Agents of SHIELD e aiuta la squadra nello studio di alcuni reperti alieni.

Lady Sif appare in Agents of SHIELD

Oltre a Thor, tutti gli altri Avengers vengono nominati spesso nella serie tv con riferimenti più o meno velati. Per esempio viene specificato che l’agente Ward, nello spionaggio, è valutato secondo dallo SHIELD, solo dopo Natasha Romanoff.


Altra figura importante sono i KREE, razza aliena introdotta in Agents of SHIELD, e in seguito riproposta anche in Guardiani della Galassia. Nel film, i Kree vengono rappresentati da Ronan l’Accusatore, antagonista delle vicende. Successivamente la specie fa la sua apparizione anche nel più recente Captain Marvel, dove viene caratterizzata e contestualizzata come civiltà evoluta.

Agents of SHIELD fu il primo elemento del MCU ad introdurre i Kree nell’universo. I Kree, come moltissimi altri, sono personaggi del MCU tratti dai fumetti Marvel. Quando nella serie Coulson vede per la prima volta un Kree, da l’idea di conoscere bene la specie. Difatti ne aveva avuto un incontro ravvicinato insieme a Nick Fury e a Carol Danvers, qualche decennio prima.


In totale continuità con le vicende del cinema, in seguito agli eventi di Infinity War, anche THANOS viene menzionato più volte nella serie tv.

Agents of SHIELD MCU: le tecnologie

Durante lo show vengono fatti molti riferimenti agli eventi di New York, e gli stessi CHITAURI sono parte integrante del racconto. Nella prima stagione la squadra rinviene un casco chitauriano che causerà non pochi problemi.


Il CENTIPEDE, è un dispositivo in grado di donare poteri agli umani. Il congegno è realizzato con un metallo chitauriano e contiene un mix di sostanze: il siero utilizzato per il potenziamento di Captain America, radiazioni gamma che donarono i poteri a Hulk e l’Extremis, utilizzato da vari personaggi.

La tecnologia del centipede

Nella base dello SHIELD e sul quinjet, sono presenti celle al VIBRANIO. Si tratta dello stesso materiale utilizzato per plasmare lo scudo di Captain America. Le celle sono poi apparse anche in Age of Ultron, bianche e dalla texture esagonale. Il materiale ha la capacità di adattarsi al prigioniero e di contenerlo, qualsiasi siano le sue capacità.


Il DESTROYER ARMOR PROTOTYPE è l’arma utilizzata da Coulson in The Avengers per tentare di uccidere Loki, prima di morire lui stesso tentando l’impresa. Nel film, una volta impugnata l’arma, Coulson aveva detto di non sapere come funzionava, ma di volerlo scoprire. Lo stesso oggetto viene riutilizzato dall’agente in Agents of SHIELD, che afferma: “Questa volta so come funziona“, facendo riferimento al MCU.


Durante la quarta stagione vengono fatti vari riferimenti alle tecnologie viste in Doctor Strange, portali misteriosi e il darkholds.


E poi ovviamente c’è il QUINJET, gioiellino volante.


Durante lo show, gli agenti Fitz e Simmons vengono intrappolati in una prigione mentale, la stessa vista nel film con Carol Danvers.

Agents of SHIELD MCU: l’ambientazione

Molte scene dei film sono state utilizzate negli episodi per ricordare eventi accaduti. Per esempio alcune immagini di Iron Man, Thor e The Avengers appaiono nelle prime scene della 1×01. Skye è un hacker reclutata da Coulson proprio nel primo episodio della serie, ed è ostinata a scoprire i segreti dello SHIELD. Mentre i fotogrammi incalzano lo schermo, la ragazza recita:

Il segreto è svelato. Per decenni la vostra organizzazione è rimasta nell’ombra nascondendo la verità, ma ora sappiamo, sono tra di noi: eroi e mostri. Il mondo è pieno di meraviglie. Non possiamo spiegare tutto ciò che vediamo, ma abbiamo gli occhi aperti. E adesso? Non potete più nascondervi nell’ombra. È successo un fatto che sembra impossibile, e ora che pensate di fare?

agents of shield mcu

Questa è la filosofia principale di Agents of SHIELD. Dopo New York la gente ha scoperto un mondo che stupisce, ma che sa anche e soprattutto spaventare. Gli agenti dello SHIELD non sono eroi. Sono uomini coraggiosi, scienziati, studiosi. Skye è un hacker, Jemma una biochimica, Fitz un ingegnere, Mack un meccanico. Coulson ha trasmesso l’ideale degli Avengers negli uomini e gli ha dimostrato che chi lotta per la giustizia e aiuta le persone sarà sempre un Avenger. Magari senza tuta di metallo o senza la super forza.


Nella serie tv, spesso compaiono insegne delle STARK INDUSTRIES. Il dettaglio non sarà sfuggito agli occhi più attenti.


Appare nelle televisioni anche il WHiH World News. Un canale d’informazione fittizio, già apparso in Hulk e in Iron Man 2.


In Agents of SHIELD vengono nominati molto spesso anche gli accordi di Sokovia e le dinamiche viste in Civil War.

Agents of SHIELD MCU: l’HYDRA

Protagonista indiscussa degli eventi è ovviamente l’HYDRA, sempre con un piano malvagio, pronta a conquistare il mondo. L’agenzia è la principale antagonista durante le stagioni, e la più ricorrente. La serie ha contestualizzato a fondo il lavoro dei nazisti. Attraverso alcuni infiltrati, siamo entrati di persona nei loro uffici e laboratori, e ne abbiamo scoperto la storia.

In Agents of SHIELD sono spiegate le origini dell’HYDRA, da ricercarsi molto prima degli anni ’40. La storia è avvincente, tra un Dio misterioso e disperso, Teschio Rosso, esperimenti rivoluzionari e credenze distruttive.

L’agenzia nazista non è mai stata descritta più cattiva di così.

Questi erano i maggiori riferimenti che Agents of SHIELD ha fatto negli anni ai film del MCU.

Riferimenti al MCU in Agents of SHIELD 7

In missione nel passato, i nostri protagonisti confermano la teoria sul flusso temporale già vista in Avengers: Endgame: gli eventi sono ineluttabili.


Nella stagione si parla anche di SSR, l’agenzia a cui rispondevano, tra gli altri, anche Howard Stark, Peggy Carter, e Steve Rogers.


Di nuovo, è l’HYDRA la principale antagonista della stagione.


Negli episodi scopriamo le origini del siero del super soldato, di cui beneficiò Captain America.


Nel terzo episodio della stagione, Jemma Simmons si finge Peggy Carter per poter accedere ad un laboratorio segreto dello SHIELD negli anni ’50, molto simile a quello visto in Captain America.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *