The Umbrella Academy: riassunto della prima esplosiva stagione

Oggi è arrivata su Netflix la seconda stagione di The Umbrella Academy, la serie tv che lo scorso anno si è presa la briga di rispolverare un po’ il genere sci-fi. Fantascienza, ma anche legami e umorismo, azione a palate e protagonisti già iconici. Insomma, un bell’affare. Lo show tratto dai fumetti di Gerard Way ha ipnotizzato gli spettatori con la sua trama originale, un tono eccentrico e colori vivaci. Una ventata d’aria fresca allo stereotipo visto e rivisto dei viaggi nel tempo. Dopo aver appurato quanto The Umbrella Academy ci sia piaciuta nel suo primo ciclo, è ora di scoprire cosa accadrà nella seconda stagione, per questo c’è bisogno di un riassunto per fare il punto della situazione.

Riassunto della prima stagione di The Umbrella Academy

I ragazzi della Umbrella Academy

L’inizio di tutto e i personaggi

I protagonisti di questa intrigante storia, sono sette “fratelli”, adottati dallo stesso uomo ancora in fasce. Soprannominati con dei numeri proprio dal genitore, i ragazzi hanno (quasi) tutti sviluppato dei poteri, e si presentano così all’inizio del racconto:

Luther (numero Uno) dall’aspetto animalesco che è stato l’unico a rimanere fedele e dipendente dal padre.

Diego (numero Due) ha delle ottime abilità con i coltelli ed è l’unico tra i fratelli ad utilizzare i suoi poteri per far davvero del bene agli altri.

Allison (numero Tre) si è dedicata alla recitazione, è in grado di cambiare gli eventi attraverso l’uso della parola.

Klaus (numero Quattro) è un tossicodipendente e il più esuberante della famiglia, ha poteri paranormali e riesce a vedere i defunti, tra cui anche suo fratello Ben.

Numero Cinque (di cui non viene mai specificato il nome) è in grado di compiere brevi spostamenti nel tempo, per un calcolo errato, all’età di 10 anni si è mosso troppo in avanti non riuscendo più a tornare indietro.

Ben (numero Sei) è morto in circostanze ancora misteriose, ma mantiene un rapporto con suo fratello Klaus che può vederlo. Riesce a possedere una bestia che fuoriesce dal suo petto.

Vanya (numero Sette) è una violinista, e all’apparenza sembra l’unica a non possedere alcuna capacità.

I sette individui, nati contemporaneamente da madri diverse, vennero adottati da Reginald Hargreeves nel 1989. Difatti nello stesso anno si verificò questo strano fenomeno per cui 43 donne nel mondo, il 1 ottobre, diedero alla luce un bambino, pur non avendo mai mostrato i sintomi di una gravidanza. I sette adottati dal miliardario in questione vennero addestrati tra le mura di casa, in quella che venne battezzata la Umbrella Academy.

Dove comincia la storia

Con il tempo la famiglia si è sgretolata, dividendo tutti i fratelli gli uni dagli altri, ma soprattutto da loro padre. Qui inizia il racconto. Quando i fratelli sono costretti a ritrovarsi al funerale del padre, raggiunti da numero Cinque, finalmente di ritorno dal futuro con il suo aspetto di sempre, ma con un cervello invecchiato di 45 anni.

I ragazzi iniziano a sospettare, su intuizione di Luther, che loro padre sia stato assassinato.

Klaus al funerale di suo padre

Numero Cinque avverte i fratelli della futura apocalisse, che però non lo prendono sul serio. Nel frattempo, gli agenti Cha-Cha e Hazel sono in città e si imbattono proprio nel ragazzo in un grande magazzino. Cinque, che era lì per ritrovare un vecchio manichino che gli aveva fatto compagnia nel futuro, viene attaccato a morte, ma riesce a fuggire. Pogo, la scimmia maggiordomo della casa si avvicina ad Allison, la più sensibile del gruppo solo dopo Vanya, che finisce in empatia con un certo Leonard.

Nel frattempo, facendo luce sulla morte del padre, la famiglia ipotizza che sia stata loro “madre” ad assassinare il vecchio. Parliamo di un androide vecchio e danneggiato, che Diego decide di disattivare per il bene comune, ma senza proferire parola. I due agenti attaccano la casa e dopo un violento scontro, tornano a casa rapendo Klaus, che durante la tortura si lascia scappare delle informazioni su Cinque. A liberare il ragazzo ci pensa la detective Patch, ex ragazza di Diego, che viene però uccisa da Cha Cha durante l’intervento. Mentre Klaus utilizza la valigetta spazio-temporale degli agenti per sparire, dislocandosi nel tempo.

The Umbrella Academy: riassunto – il presente e il futuro

Scopriamo inoltre il passato di Luther, messo in pericolo dalla stessa fedeltà nei confronti del padre. Dopo una missione difficile e in fin di vita, Reginald per salvargli la vita gli iniettò un siero che trasformò in parte il suo corpo in quello di un gorilla.

Vanya prosegue la sua frequentazione con Leonard, e sentendosi più sicura di se stessa interrompe la sua cura in pillole. Durante un’audizione, libera da ogni farmaco, manifesta delle strane capacità. In seguito ottiene il posto a discapito di un’altra violinista, uccisa in segreto da Leonard. Gli agenti sembrano invece spariti, ma il capo dell’organizzazione per cui lavorano (la Commissione) si mette in contatto con numero Cinque. Portato nella sede dell’agenzia, il ragazzo riesce a far arrivare a Cha-Cha e Hazel l’ordine di uccidersi a vicenda. Una volta messo in atto il piano, ruba una valigetta magica e raggiunge i fratelli. Klaus, con la stessa valigetta, torna tormentato dal passato per aver perso in guerra un soldato di cui si era innamorato. Così, spinto dalla voglia di rivedere il suo spirito, chiede a Diego di aiutarlo a disintossicarsi.

the umbrella academy riassunto
Vanya in the Umbrella Academy

Vanya fa un’amara scoperta sul suo passato trovando un taccuino di suo padre a casa di Leonard. Egli infatti sapeva dei suoi poteri, prescrivendo alla figlia delle pillole da sempre, per mantenerli latenti.

Nel frattempo Cinque fa delle scoperte sull’apocalisse, ricollegandola ad un certo Harold Jenkins, rifiutato da Reginald molti anni prima. Il bambino era nato da una gravidanza comune il 1 ottobre 1989, ma iniziò ad idolatrare l’accademia, tentando di essere ammesso in tutti i modi. Il violento rifiuto di Reginald lo portò alla pazzia, tanto da fargli uccidere il suo stesso padre per poi finire in carcere per 12 anni.

L’inizio dell’apocalisse

L’implosione per difesa creata inconsciamente da Vanya le fa comprendere quanto siano grandi i suoi poteri, e perchè suo padre volesse reprimerli. Ritiratasi in una baita insieme a Leonard per allenare le sue capacità senza far del male a nessuno, viene trovata dalla sorella che però scatena la sua rabbia. Vanya, non controllando le sue azioni, taglia la gola alla sorella che però sopravvive salvata dagli altri fratelli. Ora non è più in grado di parlare e dunque di utilizzare i suoi poteri. Alla luce degli eventi, capendo di essere stata manipolata da Leonard, Vanya lo uccide. Stavolta sul serio. La famiglia, appresa l’entità dei poteri della ragazza, decide di trattenerla in una cella d’isolamento. Scatenando così il suo dolore.

Nel frattempo, Hazel è scappato con una cameriera di cui si è innamorato. Cha-Cha, che gli sta facendo la guerra, la rapisce. Ma The Handler, a capo della Commissione, mette fine alla guerriglia. Alla fine è Hazel a scamparla, che riesce a fuggire con Agnes, il suo nuovo amore.

Dunque, Vanya riesce a fuggire dalla cella facendo crollare l’intera casa e uccidendo Pogo, si dirige così nell’auditorium dove deve tenere un concerto. I fratelli la raggiungono al teatro nel disperato tentativo di fermarla, ciò che riescono a fare è deviare la sua energia sulla Luna. In ogni modo, una pioggia di detriti si scaglia sulla Terra originando l’apocalisse. Per questo, avvalorandosi delle capacità di numero Cinque, i fratelli devono viaggiare nel tempo per sistemare le cose.

Questo era il riassunto della prima stagione di The Umbrella Academy, pronti a scoprire cosa succederà nel prossimo capitolo.

E voi cosa pensate di The Umbrella Academy? Diteci la vostra nei commenti!


Se vi è piaciuta questa mirabolante serie tv, dovreste assolutamente guardare anche altri gioiellini dagli stessi toni, avventure visionarie tra il comedy e l’action.

Dirk Gently, Good Omens, Doctor Who, Misfits e la serie animata Rick and Morty.

Sapevi che uno dei protagonisti di Misfits, Robert Sheehan, è anche l’interprete di Klaus? In entrambe le serie tv il personaggio interpretato è stravagante, esuberante, e possiede la capacità di comunicare con l’aldilà. Una coincidenza più che lampante.

1 Comment

  1. Alis 12 Agosto 2020 at 20:18

    Riassunto ben fatto complimenti, mi è stato molto utile grazie!


Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *