Le serie tv trash che dovresti proprio guardare

Arrivati nel 2020 possiamo dire che ormai la sperimentazione nelle serie tv sia incredibile. Migliaia di combinazioni diverse di personaggi, trame e ambientazioni hanno portato anche i più ostici ad affezionarsi almeno ad una sola serie nella propria vita. Anche chi non ama la televisione, è riuscito inevitabilmente a trovare quel progetto che faceva per lui e a goderne mangiando pop corn sul divano. Uno dei “gusti” più particolari e interessanti è certamente quello del trash. Negativo? Non per forza. Le serie tv trash non corrispondono ad un genere, più che altro ad un’inclinazione. Una direzione che tende al volgare e alla forte teatralità dei dialoghi e delle scene. Situazioni assurde e personaggi sui generis.

Eppure pare che questa atmosfera piaccia proprio tanto. E si, alcune delle serie tv che cedono al trash avrebbero bisogno di una possibilità. Anche della tua, che sei un po’ sofisticato e selettivo, e che magari giudichi con facilità e anticipo un prodotto televisivo.

Dunque, ecco a te la lista delle scoperte da fare.


MISFITS

serie tv trash
I protagonisti di Misfits

Cominciamo con una serie tv consigliata genericamente in molte altre categorie. Vedila se ti piace il fantasy, se ti piace la fantascienza, se ti piacciono le comedy, se ti piacciono i supereroi e se ti piace il trash.

Un gruppo di turbolenti ragazzi condannati a reati minori, viene assemblato da un assistente sociale per svolgere dei lavori socialmente utili. La stramba e eterogenea squadra si conosce e si ambienta, ma il cielo ha qualcosa in serbo per loro. Un terribile temporale cade sulla città e i ragazzi scoprono di aver sviluppato dei poteri decisamente bizzarri. Solo unendosi potranno riuscire a mantenere i segreti e le paure che li accomuna.

Da vedere? Si, si e si. Il gusto della serie tv che tende decisamente al trash diventa un tratto caratteristico di Misfits. Situazioni assurde e divertenti, affrontate da personaggi incredibili e unici.


LUCIFER

Tom Ellis interpreta Lucifer

Parliamo adesso di un prodotto più recente. Lucifer piace proprio un sacco, seppur con tutti i difetti strutturali e narrativi che si porta dietro.

Dobbiamo ancora spiegare la trama? Va bene. Il Diavolo, stufo dei suoi doveri infernali, piomba sulla Terra e si trasferisce a Los Angeles. Con sembianze umane si adatta ai doveri e (soprattutto) ai piaceri terreni e gestisce il Lux, un frequentato locale notturno. A complicare l’equilibrio è l’interesse di Lucifero per il crimine, che lo porterà a collaborare con Chloe, la detective della zona.

Nonostante una premessa super vincente, Lucifer con il tempo si è un pochino perso, probabilmente per colpa di quel brodo un po’ troppo acquoso tra la seconda e la terza stagione. Gli eventi sono diventati troppo paradossali, persino per il Diavolo sceso in Terra. Ma Lucifer continua a piacere molto, nonostante con il tempo si sia un po’ snaturato adattandosi ad un’aura trash.

Quante altre serie tv conosci con il Diavolo?


TORCHWOOD

La squadra del Torchwood

Torchwood è il fortunatissimo spin off di Doctor Who, spesso neanche associato alla serie madre. Mi è capitato di incontrare qualcuno appassionato di Torchwood che mi chiedesse di spiegargli cos’era un TARDIS. Questo perchè, nonostante l’evidente collegamento tra i due show, Torchwood ha saputo elevarsi e differenziarsi, creandosi un’identità propria che scinde totalmente da Doctor Who. Quel programma profondissimo, ma che possono guardare anche i bambini, dove i baci sono appena accennati e le parolacce inammissibili. Dimenticate tutto questo, Torchwood è una serie tv trash come poche altre.

Si tratta di un’agenzia governativa segreta, che recupera e soprattutto utilizza per la sicurezza del Pianeta Terra reperti di origine aliena. In questa serie tv non esiste il politicamente corretto, si uccide il singolo per salvare i molti. Vengono sacrificati i bambini e vengono uccisi gli innocenti.

Una serie tv di grande potenza e impatto, che a volte fa rabbrividire. Situazioni al limite dell’assurdo che ci fanno lanciare il telecomando dicendo “No vabbè che trash“.


PRETTY LITTLE LIARS

serie tv trash
Le Pretty Little Liars della serie tv

State già urlando? Pretty Little Liars è la serie tv che ha brevettato il trash. E probabilmente anche la serie tv che per prima che lo ha fatto piacere. Diamo a Cesare quel che è di Cesare.

Le Pretty Little Liars erano un gruppo di cinque amiche del liceo. La situazione si confonde quando la leader del gruppo Alison scompare in circostanze misteriose. Sconvolte e impaurite, le quattro amiche si allontanano cercando di andare avanti. Tutto cambia quando le ragazze iniziano a ricevere misteriosi messaggi firmati semplicemente -A, portandole a credere che la loro amica sia in realtà ancora viva. Ulteriore colpo di scena: il corpo di Alison viene ritrovato. C’è la possibilità che i messaggi provengano dal suo assassino? L’unica soluzione è riavvicinarsi e unirsi.

Lezioni di moda incredibili tra i corridoi della scuola, segreti pericolosi e bugie ancora più affilate. Omicidi e misteri velati di trash in una serie tv si, da vedere, ma con la consapevolezza di dover essere pronti a qualsiasi cosa.


IL DIARIO DI UNA SQUILLO PER BENE

Billie Piper interpreta la protagonista Belle

Quanto è trash il Secret diary of a call girl? Se non lo avete ancora visto, correte a recuperare questo show unico nel suo genere, e in molti altri generi.

Belle è una ragazza emancipata e ricca, che lavora in regola come squillo per un’agenzia della sua città. I suoi “incontri” sono in percentuale decisamente poco ortodossi, generando una grande dose di umorismo e imbarazzo. Ad assecondare le sue folli avventure c’è il suo migliore amico Ben e la sua amica e collega Bambi. Un personaggio dolcissimo a modo suo e valore aggiunto della serie tv, icona del trash.

Situazioni improbabili e valori latenti, in uno show che fa ridere e che fa riflettere a dovere, e che oltretutto ci da la possibilità di comprendere un gran numero di punti di vista, di idee e di considerazioni.


SHAMELESS

serie tv trash
Fiona e Liam in Shameless

Shameless è la regina delle serie tv imbarazzanti, divertente, irriverente, caotica, provocatoria e sincera. Ma è molto di più. Lo specchio di una realtà che esiste e che ci spaventa. Shameless fa riflettere sul mondo, nei suoi termini più duri. Un misto di generi che hanno creato un genere tutto loro.

La numerosa famiglia Gallagher è composta da papà Frank, alcolista e tossicodipendente inetto, e dai suoi sei figli. Il piccolissimo Liam, il bulletto Carl, la femminista Debbie, il sensibile Ian, l’intelligentissimo Lip e la maggiore Fiona, che di fatto si occupa dei fratelli minori. In un quartiere povero di Chicago la lotta alla sopravvivenza la fa da padrona e la famiglia cerca tirare avanti tra risparmi e furti.

Ad un’impostazione tragica si appoggia un’atmosfera quasi da comedy, tra la sfacciataggine e l’audacia. Il trash regna in questa serie tv che riesce a rendere assurdo ogni piccolo gesto della vita quotidiana. Se saprete comprendere Shameless, vi lascerete cambiare. Perchè è uno di quegli show che sa scavare a fondo.


Sei ancora convinto che il trash non sia un valore aggiunto nelle serie tv? Abbi fede, ogni inclinazione con una buona trama e un’ottima sceneggiatura può dichiararsi valore aggiunto nella serialità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *