Doctor Who: gli episodi più paurosi della serie BBC

Fissate le statue per strada, tenete d’occhio le crepe nei muri e se guardate una maschera antigas pensate sempre e solo a una cosa: alla vostra mamma. Forse hai appena smesso di fare incubi sugli spaventapasseri o di chiederti se ci sia davvero qualcuno sotto al tuo letto. Beh, è arrivato il momento di ricominciare. Questi sono gli episodi più paurosi di Doctor Who.

Doctor Who è la serie di fantascienza per eccellenza, nata nel ’63 e risorta nel 2005. Più di una generazione, centinaia e centinaia di episodi e altrettante avventure. Ma ciò che rende questa serie così speciale è proprio la sua adattabilità, dopo cinquant’anni di programmazione Doctor Who ancora non annoia, si muove in modo originale e sempre fresco. Si calibra continuamente in base ai tempi e alle persone, facendoci sempre vedere qualcosa che ci piace. In tutto ciò è ovviamente d’importanza la sua trama, che muovendosi ovunque nello Spazio e nel Tempo, da il via libera a migliaia di idee narrative diverse. Ed è anche attraverso questa mobilità di sceneggiatura che non facciamo mai in tempo ad annoiarci. Vogliamo sempre sapere dove finirà il Dottore nel prossimo episodio.

La grande varietà di scenari ha fatto così in modo che anche i generi si adattassero. In base alle circostanze, ai personaggi, alle ambientazioni e alle storie, ogni episodio di Doctor Who si sviluppa diversamente. Dalla commedia al dramma, dall’avventura al giallo investigativo, dal thriller all’horror.

Parliamo insieme degli episodi più paurosi di Doctor Who, quelli che la notte non ci hanno fatti dormire, quelli che hanno cambiato la nostra quotidianità per sempre.

Gli episodi più paurosi di Doctor Who

Parliamo di quotidianità perchè c’è un discorso specifico da fare. Se mi viene proposto un alieno o un mutante inquietante, potrò averne paura durante il corso della visione e forse poco più. L’approccio di fantasia non mi permetterà di avere paura di quell’essere (che non esiste) mentre sono a casa mia o in ufficio.

Se invece (come Doctor Who ha fatto) mi viene insegnato il terrore per le statue, per le crepe nei muri, per gli spaventapasseri, per le parole, per le ombre, riuscirò ad esserne sempre un po’ turbata. Nella vita di tutti i giorni, ovunque e con chiunque.


IL BAMBINO VUOTO (1×09-1×10)

Sei tu la mia mamma?

La BBC consigliò agli adulti di guardare l’episodio insieme ai propri figli. Un’atmosfera cupa e opprimente, strutture abbandonate e dismesse, una malattia contagiosa e un misterioso bambino che si dice sia vuoto. In questi due episodi, tra i più belli dell’intera serie, la Londra del 1941 è in piena guerra e il Dottore e Rose conoscono per la prima volta il Capitano Jack Harkness.

Non siamo più riusciti a guardare una maschera antigas.


L’ABISSO DI SATANA (2×08-2×09)

Quello che sembra essere un “normale” episodio sci-fi si rivela, battuta dopo battuta, una puntata claustrofobica e inquietante animata da quello che sembra essere Satana in persona. Sarà ovviamente il Dottore a dover abbandonare l’astronave per guardare negli occhi e scendere a patti (di persona) con la Bestia. Una corsa contro il tempo e contro il male che pietrifica lo spettatore ogni visione di più.

Non siamo più riusciti a guardare una grotta.


NATURA UMANA (3×08-3×09)

doctor who episodi paurosi

Nelle desolate terre inglesi del 1913, il Dottore non ricorda più chi è davvero e lavora come professore in una scuola. Ma Martha, che invece ha perfettamente coscienza di lei e di lui, ha mantenuto la vicinanza fingendosi una sua domestica e cerca di proteggerlo. In questa ambientazione sconsolata e cupa la Famiglia tenta di gettare il caos, prendendo le sembianze degli abitanti del villaggio. Tra i nemici più cattivi che abbiamo mai visto e difatti, tra quelli che hanno saputo tirar fuori il peggio dal Dottore.

Non siamo più riusciti a guardare uno spaventapasseri.


COLPO D’OCCHIO (3×10)

Colpo d’occhio è considerato l’episodio più spaventoso di Doctor Who, dalla trama eccellente e personaggi iconici, seppur non canonici. Infatti l’episodio è considerato un “Doctor lite”, letteralmente una puntata con “poco Dottore”. Dato che il vero protagonista è bloccato insieme a Martha nel 1969, è Sally Sparrow a prendersi carico della trama, con un risultato incredibile. Questo è l’episodio in cui conosciamo per la prima volta gli angeli piangenti e in cui abbiamo iniziato a temere davvero le case abbandonate e i cimiteri.

Non siamo più riusciti a (smettere di) guardare una statua.


LE OMBRE ASSASSINE (4×08) e FRAMMENTI DI MEMORIA (4×09)

doctor who episodi paurosi

Tra gli episodi più paurosi di Doctor Who non poteva mancare il doppio episodio nella Biblioteca. Non solo conosciamo River Song, il suo cacciavite sonico e il suo diario blu TARDIS, ma viviamo anche una delle storie più belle e importanti dell’intera serie. Fino alla fine non riusciamo a capire cosa sta succedendo davvero, in questa corsa contro il buio che cerca di prendere il controllo sul Pianeta. Una visione all’insegna dell’adrenalina e della tensione che non lascia spazio alla pretesa di sapere già come finirà la puntata.

Non siamo più riusciti a guardare la nostra ombra.


MIDNIGHT (4×10)

Anche Midnight non poteva mancare tra gli episodi più paurosi di Doctor Who. Una storia particolare e claustrofobica, in cui siamo per tutto il tempo nel vagone di uno shuttle spaziale turistico. Qualcosa sembra impossessarsi di uno dei passeggeri, ma c’è un problema: su Midnight non può sopravvivere nessuna forma di vita. Il Dottore, che cerca di gestire la situazione con più calma possibile, finirà per inimicarsi tutto l’equipaggio, rischiando la morte. L’arma del nemico? La parola.

Avete presente quel vostro amico che vi conosce così bene da dire insieme a voi quello che state per dire, nello stesso momento in cui lo state per dire? Non siamo più riusciti a guardare quell’amico.


TERRORI NOTTURNI (6×09)

Qual è il luogo più spaventoso dell’universo? Ovviamente la cameretta buia di un bambino che non riesce a dormire. Cosa succederebbe se tutte le paure più profonde di un bambino prendessero vita nella sua stanza? Più o meno quello che succede qui. Il Dottore, Amy e Rory sono dispersi in un’enorme casa delle bambole, da cui non riescono ad uscire. Le “padrone di casa” sono animate da una ceramica inquietante e da canzoncine e ritornelli terrificanti.

Non siamo più riusciti a guardare una casa delle bambole.


ASCOLTA (8×04)

doctor who episodi paurosi

Questo è l’episodio che risponde alla nostra paura più grande, cosa c’è davvero sotto al nostro letto? Il Dottore e Clara si muovono in questa avventura ambientata di notte, a cui si aggiungono strani astronauti, nipoti spaziali, fidanzati bambini e soldatini giocattolo. Una puntata oscura e ricca di suspense che ci tiene con l’acqua alla gola per tutto il tempo.

Non siamo più riusciti a guardare sotto al nostro letto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *