I migliori demoni delle serie tv fantasy

Indovinate un po’? Una bella introduzione prima di parlare dei migliori demoni delle serie tv. Pensavo a queste parole da qualche giorno, dopo un lungo discorso costruttivo con mia sorella che guarda solo “commedie romantiche americane ambientate in un college”. E adesso ho decisamente trovato l’articolo perfetto per parlarne brevemente.

Vorrei essere qui per dire che il fantasy ci ha stufato. Ma non è vero. Sono finiti i tempi duri in cui guardare Harry Potter o Il Signore degli Anelli era considerato roba da nerd. La televisione è cambiata, e forse un po’ anche noi. Il compromesso è stato proporre una fantasia meno epocale e stoica, dimenticando (ahimè) le mie adorate epopee. Idea: intrattenere con una narrazione fantasiosa più spiccia, ma non per questo priva di valore, (in alcuni casi) anzi. Cercando di coinvolgere una fetta di pubblico maggiore che prima avrebbe rabbrividito di fronte ai millemila nomi di Tolkien, e che adesso catapulta Lucifer in cima alla lista delle serie tv più viste di quest’anno. Figuratevi se sto paragonando Lucifer a Gandalf. Se avete tenuto il passo avrete capito bene cosa intendevo dire.

Un’immagine promozionale di Lucifer

Ma la vera idea geniale, è stata quella di plasmare dei fantasy molto più vicini a noi di quanto avremmo mai pensato. Regola numero uno dei NOFANTASCI-FI: non guardo quella roba perchè non riesco ad immedesimarmi nei personaggi o nelle vicende. Questo può essere vero? Beh, dipende sempre dai singoli vissuti di ognuno, e questo non è discutibile. Ma non devi per forza essere un mago per immedesimarti in Harry Potter, insomma, quel bambino in particolare è servito a mille altri bambini un po’ sfigati, magari con una situazione famigliare delicata e un profondo senso di inadattabilità che hanno poi compreso di poter fare grandi cose. Perchè nella vita, beh, non si può mai sapere. Magari ti basta controllare la posta.

La verità è che di solito le serie tv fantasy o sci-fi riescono a trattare dei temi del tutto nostri, come l’amore, la solitudine, l’accettazione di noi stessi, l’adattabilità al cambiamento, la resilienza, e potrei andare avanti per ore, come difficilmente altri show “realistici” fanno.

Non cerco di convincere nessuno, ripropongo solo gli spunti che hanno (quasi) convinto mia sorella a mollare i college americani.

I demoni migliori delle serie tv

Torniamo a noi. O almeno, avviciniamoci a quello che dobbiamo dire. Perchè i demoni ci vengono incontro? Perchè tra tutte le creature immaginabili e componibili a cui la nostra mente può dare vita, essi sono gli esseri più simili a noi. Sono stati umani, e di certo non sono perfetti. Hanno peccato, magari non in modo grave, ma per un motivo o per un altro sono finiti all’Inferno. Affrontano la loro esistenza con sarcasmo e (ormai) facendosi una risata sulle cose assurde che gli capitano. Sono sfrontati e non si fidano più di nessuno, vanno dove tira il vento perchè hanno imparato che fidandoti a priori quasi sempre sbagli, e che crearti degli affetti prima o poi ti farà soffrire. Ma la verità più profonda è che un demone ci fa ridere molto più di quanto possa fare un angelo.

Bene, se sei ancora qui, o stai (finalmente) per scoprire i famosi demoni nelle serie tv dell’articolo, oppure stai spengendo tutto per guardare Harry Potter per la prima volta nella tua vita. Che diciamocelo, sta per migliorare molto.


CROWLEY

Interpretato da David Tennant in Good Omens.

Good Omens è stata una delle migliori serie tv del 2019. La storia tratta dallo stravagante romanzo di Neil Gaiman e Terry Pratchett, si confronta con l’Apocalisse in un modo estremamente divertente, sfacciato e blasfemo. Il Bene e il Male sono due fesserie, e a cercare di fermare l’Anticristo (che è un bambino di undici anni che si chiama pure Adamo) ci penseranno un demone e un angelo. Due entità che hanno vissuto così a lungo sulla Terra, da dimenticare di non essere più umani, fino ad assomigliare a noi più di quanto avrebbero voluto, o più di quanto vorremmo noi.

Crowley è il demone in questione, magistralmente interpretato da David Tennant, che mastica alla perfezione i ruoli da cattivo. Nella sua vita terrestre è selettivo: ascolta solo i Queen e veste solo con abiti di pelle. Ha una macchina d’epoca nera a cui è molto affezionato e vanta un clamoroso pollice verde. Grida alle sue piante di crescere, minacciandole e mortificandole finchè non crescono davvero. Vive in una casa che un po’ gli invidio, con molto marmo e un bel trono dove si siede scomposto, anche se nessuno è lì a guardarlo. Ma non si è ben capito come faccia a pagare un affitto.

Crowley è uno dei demoni meglio caratterizzati e interpretati, in una serie tv che non puoi scegliere di non guardare.


CROWLEY

Interpretato da Mark Sheppard in Supernatural.

demoni serie tv

Nessun errore di battitura. Crowley è il nome da demone più classico che esista, le tradizioni occulte ruotano intorno alla sua folle figura. E il Crowley di Supernatural, diciamocelo, probabilmente è il miglior demone che potrai mai vedere in una serie tv. Dovrebbe essere difficile scegliere un solo demone in una serie tv la cui trama ruota per gran parte intorno ad essi. Ma nessuno nel corso delle stagioni ha saputo tenere testa e un legame così profondo con i fratelli Winchester. Supernatural non sarebbe stato lo stesso senza Crowley, e ancora non abbiamo capito se alla fine era buono oppure cattivo.

Prima di diventare un demone, Crowley si chiamava Fergus, un po’ come quando diventi Re e ti cambi il nome. Fergus fu concepito durante un’orgia sessuale e suo padre non volle sapere niente nè di lui nè di sua madre Rowena, una delle streghe più potenti del pianeta. Rowena istruì il figlio alla magia, senza mai amarlo davvero. Dopo aver tentato di barattarlo da piccolo per tre maiali, alla fine lo abbandonò. Fergus ebbe pure un figlio, ma si dimostrò un padre violento ed ubriacone. Vendette la sua anima a un demone per aumentare le dimensioni del suo pene. Ora all’Inferno se la comanda, è molto più intelligente dei suoi simili, veste sempre elegante e fa battute che beh, chiunque altro eviterebbe.

Voi aggiungereste qualcos’altro?


MAZIKEEN

Interpretata da Lesley-Ann Brandt in Lucifer.

demoni serie tv

Difficile per lei tenere il colpo con gli altri due, anche se mi sento di salvare una delle poche cose buone di Lucifer. Diciamocelo, per quanto possa piacere molto, Lucifer non è di certo la serie tv del secolo, che maschera con il fascino e lo charm ingranaggi narrativi visti e rivisti, e neanche con troppa logica. Ma dobbiamo ammettere che tra tutto quel caos, Maze è una delle poche cose da salvare. Uno dei personaggi più interessanti, che nel tempo ha dimostrato le emozioni umane più di ogni altro personaggio dello show.

Affetto, invidia, dolore, inadattabilità, quel senso di non essere abbastanza. La sensazione di non valere, l’impotenza, la paura e la rabbia. Maze è uno dei personaggi emotivamente più complessi dello show, in una serie tv che di emotivamente complesso ha ben poco. La sua disperata ricerca di veri affetti su cui contare e a cui tenere davvero, ci ha portati all’estrema empatia con lei. Maze ha un look sempre impeccabile ed aggressivo, con quella roba che diciamocelo chiaramente, sta bene solo indosso a lei. Proprio un abbigliamento da demone, ma comunque molto moderno. Come ogni cosa che fa.

Anche Mazikeen, secondo me, è uno dei demoni migliori visti nelle serie tv.


Ora vi lascio schiarire le idee, e magari, perchè no, a tentare di evocare uno spirito malvagio. Questi erano i demoni più iconici delle serie tv, ma magari la prossima volta parleremo anche di angeli, se fate i bravi tralasciando persino l’introduzione logorroica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *